Archiviodiario - diary
 
BOSTON SAIL  13/7/2000
La capitale del Massachusetts ha riunito di nuovo tutti i grandi velieri per la grande parata finale. Una grande manifestazione velica è stata organizzata in questa bella ed accogliente città, dove la presenza di tanti velieri ha confermato la vocazione marinara della popolazione, riassunta nello slogan "Boston Sail 2000".
 



 

A Boston si arriva alle otto di mattina e col levar del sole il tempo si fa bello, dopo ci attende la sfilata con gli altri velieri e quindi l'ormeggio. Verso mezzogiorno il corteo inizia con in testa la Nave statunitense Constitution, che varata nel 1797 vanta essere l'unità da guerra più antica del mondo ancora navigante, come pure, nella guerra del 1812, la fregata non venne mai sconfitta dagli Inglesi.

Dopo ci sono diciassette gruppi di Navi con in testa la Tall Ships Eagle, della Coast Guard statunitense, che passano davanti alla portaerei J.F.Kennedy di 80.000 tonnellate, con a bordo il Senatore Ted Kennedy e per ultima, a chiudere in bellezza la nostra Amerigo Vespucci.
In tutto sono circa 140 grandi velieri seguiti e scortati da più di diecimila imbarcazioni, come ormai è d'abitudine qui in America.

Il tridente dei fiumi Charles, Mystic e Chelsea, che formano l'insenatura e l'ingresso del porto Hinner Harbor, sono invasi da una folla calcolata dalla Polizia di Boston, in 1,2 milioni di persone. Un gran successo per la città che a fine serata ha espresso il meglio di se concedendo ai propri cittadini e ai molti turisti accorsi per l'occasione, il consueto spettacolo dei fuochi artificiali sull'acqua.

I festeggiamenti continueranno per tutta la settimana e nel vecchio centro storico, animato anche dai numerosissimi locali di una consistente Comunità italiana, si respira un  clima molto fraterno; si fa a gara per invitare i Cadetti, i Nocchieri, gli Ufficiali e i Marinai tutti della "amata Vespucci".
Quì  fortemente attesa dal 1992, la nave  è per gli italo-americani una parte dei loro ricordi, un pezzo di bella Italia a cui ogni emigrante è fiero di appartenere manifestandolo.

Il Vespucci proseguirà successivamente per Halifax, in Canada, poi di nuovo la traversata dell'Atlantico e Vigo in Spagna, ancora Lisbona in Portogallo, Casablanca in Marocco, Barcellona in Spagna, Tolone in Francia, quindi L'Italia a Portoferraio ed infine l'arrivo a Livorno il 1° ottobre, con oltre10.000 miglia percorse dal 9 aprile, quando partì da La Spezia.
 
 

 DATI NAUTICI  Boston 12-7-2000
 Lat. 42° 22' 00 N
 Long 71° 04' 00 W
 Temperatura 29°C
 Pressione 1003 mb.
Tempo atmosferico sole
 
 


Home E-mail Indice